Menu

La Cucina giapponese è salutare?

La Cucina giapponese è salutare?  Ecco una Guida per una sana alimentazione giapponese.

Perché adesso ci piace mangiare il cibo giapponese? La moda impone la cucina giapponese come salutare e quasi dietetica. I gusti cambiano e meglio un bocconcino come un sushi che due forchettate di pasta. Aldilà delle mode, i giapponesi vivono più a lungo e in salute di tutti gli altri al mondo, ma non solo, I giapponesi hanno anche i più bassi tassi di obesità tra uomini e donne. Che ci sia lo zampino di una alimentazione sana ed equilibrata? Di sicuro l’alimentazione e il cibo giocano un ruolo importante. L’alimentazione dei giapponesi si basa prevalentemente sul consumo di soia e pesce, che si ritiene possano avere un valore preventivo sul rischio di malattie cardiovascolari (malattie cardiache o ictus).

 

La Cucina giapponese sé sempre salutare?

Quali sono i benefici della dieta tradizionale giapponese.

La cucina giapponese è in gran parte fresca e non lavorata, con pochissimi cibi raffinati o zucchero, e

include una grande varietà di alimenti.

L’alimentazione giapponese, grazie ai suoi nutrienti, consentirebbe di ridurre:

  • rischi di malattie cardiocircolatorie e ictus
  • rischio di malattie legate all’età (per esempio diabete, cancro, artrite e morbo di Alzheimer).
  • Rischio obesità

L’alimentazione giapponese è:

  • poco calorica
  • povera di grassi saturi
  • ricca di sostanze nutritive
  • ricca di fitonutrienti come antiossidanti e flavonoidi
  • fitoestrogeni , o estrogeni vegetali

le cotture sono estremamente salutari:

  • crudo
  • bollito
  • cotto a vapore
  • usando un wok.

 

Cucina giapponese salutare.  Qual è la dieta tradizionale giapponese?

La dieta tradizionale giapponese si basa prevalentemente su

  • Pesce
  • riso e verdure
  • alimenti crudi o cotti al vapore.

 

Gli alimenti top della Cucina giapponese salutare 

  • pesce. In Giappone se ne mangia tanto:
    • crudo in sushi e sahimi
    • in salamoia
    • fermentati

A prescindere dal tipo di pesce che scegli, avrai proteine e nutrienti con pochissimo grasso.

  • I fagioli di soia , solitamente sotto forma di tofu o di edamame fresco, sono un’altra parte fondamentale della dieta giapponese, insieme ad altri fagioli come gli aduki. L’Edamame, sono i baccelli di soia, che possono essere un ottimo snack prima del pasto, forniscono un mix nutriente di proteine, fibre e grassi omega
  • Cibo fermentato. gli alimenti fermentati aiuterebbero a mantenere un sistema digestivo sano. Il miso  e il natto (con azione probiotica) sono alimenti base della dieta giapponese e sono alimenti derivati dalla soia fermentata. Zuppa di miso: il  miso è ottenuto da semi di soia fermentati, ricco di isoflavoni (proprietà anticancerogene e anti cellule adipose).
  • Verdure
  • Alghe: questo alimento è un concentrato nutrizionale di minerali. Le alghe contengono molte sostanze di cui il nostro organismo ha bisogno, tra cui zinco, selenio, iodio e vitamina B12. Le alghe aiutano anche ad abbassare la pressione sanguigna e il colesterolo.
  • La frutta
  • Il Matcha, un tè verde in polvere macinato a pietra, è molto apprezzato per i suoi antiossidanti noti come catechine, che sono stati collegati alla lotta contro il cancro, i virus e le malattie cardiache e contribuisce anche a mantenere normali livelli di colesterolo.
  • Noodles Soba sono spaghetti giapponesi con farina di grano saraceno. Il grano saraceno fornisce vitamine B1 e B2, diversi minerali e quasi il doppio della quantità di proteine presenti nel riso. La Rutina bioflavanoide che si trova nel grano saraceno rafforza i capillari e quindi aiuta le persone che soffrono di arteriosclerosi e pressione alta .
  • Funghi shiitake: ricchi di proteine e con poche calorie, usati nella medicina asiatica da secoli, gli studi hanno dimostrato che i funghi shiitake proteggono da malattie cardiovascolari e il colesterolo alto.
  • Wasabi: questo alimento dal gusto unico contiene le stesse sostanze chimiche anti-cancro che si trovano nei broccoli e nei cavoli. Si pensa anche che Wasabi riduca il rischio di infarto.
  • Tofu: questo cibo è estremamente versatile. Proprio come con il fungo shiitake, il tofu è ricco di proteine e povero di calorie.

 

La soia rimane uno degli argomenti più controversi nelle discussioni della comunità scientifica. Studi scientifici ne decantano le proprietà, mentre altrettanti ne rivelano la completa inefficacia. 

 

Cucina giapponese salutare:  Quali comportamenti salutari fanno parte della cultura tradizionale giapponese?

I giapponesi servono anche il cibo in modo diverso. Il modo in cui i giapponesi servono il loro cibo è anche la chiave.

Piuttosto che avere un piatto grande, spesso mangiano da una piccola ciotola e si servono da piatti diversi, le pietanze spesso sono servite in comune e mangiati a rotazione:

  • una ciotola di riso
  • una ciotola di miso
  • un po ‘di pesce o carne
  • due o tre piatti di verdure

per I giapponesi vale la regola della moderazione anche per i dolci e spuntini, godendoli di volta in volta ma in porzioni più piccole.

 

Cucina giapponese salutare:  le cose da evitare

  • Evitare troppo sale. La maggior parte delle salse giapponesi sono ricche di sale. Da evitare quindi i condimenti ricchi di sale in caso si abbia pressione alta e che si stia seguendo una dieta iposodica.
  • Tempura il cibo fritto. La tempura è la versione giapponese della frittura. Come per tutte le fritture da evitare se si è a dieta o si hanno problemi di colesterolo.
  • evitare sushi che siano ricchi di parti croccanti, fritte, con formaggi cremosi, maionese, perché le calorie aumentano vertiginosamente optate per la versione non fritta.
  • sushi tradizionali, sono preparati con ingredienti semplici, ma non esagerate con le quantità.
  • Sakè. Il sake è un liquore giapponese tradizionale fatto di riso fermentato. Anche se sembra leggero, ma è calorico e alcolico.
  • Se il piatto è cotto al wok, quindi saltato in padella, allora si deve sempre chiedere di usare pochi grassi.

 

Cucina giapponese salutare:  usare i bastoncini
Usando le bacchette si dosano meglio le salse, si rallenta la velocità del pasto, si riduce anche la quantità di cibo.

Condividi questo articolo!